La Rosa della Conoscenza
Conoscenza e formazione per tutti...  
 
             
HOME AREE TEMATICHE
HOME BIBLIOTECA
PRESENTAZIONE
BIBLIOTECA
SAGGI, ARTICOLI E CORSI
LINK UTILI



Sito certificato da:
ICRA



Ottimizzato con Ranking-Hits

Novità:
Introduzione alle figure retoriche nella lingua italiana - Damiano Martorelli
Disponibile su
LaFeltrinelli.it

   

Information & Communication Technology (ICT)

Quando Blaise Pascal inventò la prima macchina per eseguire i calcoli, la pascalina, non poteva neppure immaginare quali sarebbe stati gli sviluppi e le implicazioni della sua invenzione.

Dalle primitive calcolatrici, si è passati ai mainframe grossi come armadi, con centinaia di valvole, fino ai palmari e portatili odierni... E dalle schede perforate, siamo passati ai floppy, per arrivare ai CD, poi i DVD, le chiavette USB, le memory card ed oggi siamo nell'era del Blu-Ray Disc.


Registrazione dominio, spazio web illimitato, 5 caselle di posta, a sole Euro 20.66+iva annue.
www. .

Oggi parlare solo di informatica riferendoci al mondo dei computer è riduttivo, anche perchè ormai più correttamente si deve parlare di Information and Communication Technology, ovvero nella versione italiana (meno pregnante) "Tecnologia dell'Informazione e della Comunicazione", in sigla ICT (in lingua inglese); ovvero l'insieme di studio, progettazione, sviluppo, implementazione, supporto e gestione dei sistemi informativi e comunicativi. L'informazione e la comunicazione sono due parole che pur riferendosi ad oggetti diversi, sottendono ormai lo stesso fine: non c'è comunicazione senza informazione, e l'informazione non è tale se non la si può comunicare.

Le implicazioni che ne derivano non sono proprio di poco conto: la gestione dell'informazione non può più prescindere dai mezzi di comunicazione (i media), e viceversa. Lo stesso controllo dei mezzi di comunicazione può condizionare pesantemente il tipo di informazioni a cui si può avere accesso. Il Big Brother (Grande Fratello) di memoria owelliana è ben lungi dall'essere solo una fantasia: vi sono Paesi del mondo dove purtroppo la censura sui mezzi di comunicazione esiste, ed impedisce di fatto la libera circolazione del pensiero e delle idee, ovvero delle informazioni. Ma non occorre andare lontano per vedere pericoli. Anche grosse concentrazioni nel settore dei media, nelle mani di pochi possono condizionare e/o distorcere le informazioni ed il loro contenuto...



   
             
  Contatto | ©2008-2014 DM Paideia. All rights reserved. Powered by DM Services